Da otto anni lavora nel campo della cinematografia, cominciando già a 15 anni come assistente al montaggio (“Fedele alla Linea” diretto da Germano Maccioni) per poi dirigersi verso la fotografia sia come Video Assist (“Due Volte” diretto da Domenico Onorato, “Pozzanghere” diretto da Marco Berton Scapinello) che come Operatore Ronin (“Paternicillina – storia di un regista dimenticato” diretto da Marco Berton Scapinello) e Focus Puller (“Il muro tra di noi” diretto da Federico Del Buono), affiancando DOP come Fabrizio La Palombara e Stefano Grilli.
Laureato in Cinema all’Accademia di Belle Arti di Bologna con 110 e Lode, ha lavorato come Direttore della Fotografia in decine di cortometraggi, video musicali e spot aziendali, insieme alla sua casa di produzione ONN Creators.
A maggio 2018 il suo primo cortometraggio come regista “Un Segreto per Duchamp” vince sia il Premio della Giuria che il Premio del Pubblico al festival europeo Corto in Accademia, e viene selezionato e proiettato in diversi festival internazionali tra cui il London Experimental e il BFI Future Film Festival.
-
Antar Corrado has been working in the film industry for eight years, starting when he was 15 as an Assistant Editor (“Fedele alla Linea” directed by Germano Maccioni) and then he began focusing on cinematography, first as a Video Assist (“Due Volte” directed by Domenico Onorato, “Pozzanghere” directed by Marco Berton Scapinello) and than as Ronin Operator (“Paternicillina - story of a forgotten director” directed by Marco Berton Scapinello) and Focus Puller (“Il muro tra di noi” directed by Federico Del Buono), alongside D.P.s like Fabrizio La Palombara and Stefano Grilli.
Graduated with honors in Film Languages at the Academy of Fine Arts of Bologna, he worked as a Director of Photography in dozens of short films, music videos and commercials, with his production company ONN Creators.
In May 2018 his first short film as a director “A Secret for Duchamp” wins both the Jury Award and the Audience Award at the European festival “Corto in Accademia”, and it has been selected and screened in different international festivals like London Experimental and BFI Future Film Festival.